È un teaser trailer quasi religioso – qualcuno potrebbe dire blasfemo – quello che annuncia la seconda stagione di Daredevil, che verrà messa in onda nella sua interezza dalla piattaforma di streaming Netflix a partire dal 18 marzo.

Mancano dunque poco più di due mesi all’atteso ritorno dell’eroe cieco della Marvel, una delle produzioni più rischiose di Netflix, che tuttavia ha dimostrato come sia possibile portare i supereroi della Casa delle Idee anche su piccolo schermo senza la necessità di dispendiosi effetti speciali (comunque presenti).

Charlie Cox ritorna dunque a interpretare Matt Murdock, l’avvocato che da bambino ha perso la vista acquisendo nel contempo abilità straordinarie, che lo hanno aiutato nel suo intento di ripulire dalla corruzione e dalla malavita Hell’s Kitchen, il quartiere di New York che considera casa sua.

Se nella prima stagione Murdock ha vestito i panni di un Daredevil un po’ improvvisato, in questa seconda serie lo vedremo finalmente indossare un costume più in linea con quello conosciuto dagli appassionati di fumetti: tuta rossa, piccole corna sull’elmetto e i caratteristici bastoni d’ordinanza.

Tra le novità di questa serie, che dovrebbe vedere il ritorno di Deborah Ann Woll nei panni di Karen Page e di Elden Henson in quelli del socio di Murdock Franklin “Foggy” Nelson, ci sono i due debutti di due personaggi molto noti ai fan dell’eroe senza paura.

Il primo è il Punitore, alias Frank Castle, che avrà le fattezze dell’attore Jon Bernthal (visto in The Walking Dead): un vigilante armato che, almeno nella sua versione cartacea, ha giurato una lotta spietata al crimine dopo aver visto morire davanti ai suoi occhi la moglie e il figlio per mano dei sicari della mafia. Ovviamente Daredevil, che non ha lesinato azioni durissime ma che è roso dai sensi di colpa per le sue gesta violente, si scontrerà con il Punitore, come preannuncia la raffica di colpi che distrugge le finestre della chiesa in cui è ambientato il teaser.

Il secondo personaggio è invece Elektra Natchios, la bellissima assassina di origine greca che nella storia editoriale di Daredevil è l’amore perduto del protagonista. Elektra è una delle favorite degli appassionati, anche grazie all’intervento dello sceneggiatore-disegnatore Frank Miller che è riuscito a rendere iconica la sua storia. Nella serie la ninja verrà interpretata dalla franco-cambogiana Elodie Yung.

Ricordiamo poi che Daredevil fa parte del progetto dei Defenders portato avanti da Netflix: quattro serie su alcuni eroi Marvel – che includono anche  Jessica Jones (la cui prima stagione è stata messa online da poco), Luke Cage e Iron Fist – le quali confluiranno in una miniserie finale in cui ci sarà una sorta di crossover. In maniera non dissimile da quanto visto nelle fasi cinematografiche della Marvel, con i Defenders al posto degli Avengers.