Voce graffiante e carisma, Danny Losito decide di partecipare al talent a 47 anni, sfoderando la grinta di un ventenne.

Quando si era presentato alle audizioni al buio, probabilmente Danny Losito non pensava di riuscire a superare la prima fase di The voice Italia. Per lui, invece, Piero Pelù, Riccardo Cocciante e Raffaella Carrà avevano subito mostrato interesse per quella voce così particolare. Il primo in assoluto era stato Pelù che lo aveva immediatamente definito un Bob Marley moderno.

Danny Losito, pugliese, 47 anni, ha conosciuto il grande successo con la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2004 dove aveva presentato ‘Single’, brano che ebbe grande riscontro. Come spesso succede, dopo il clamore, arriva il periodo di oblio. Certo non si è scoraggiato e ha continuato a restare nel mondo delle sette note. Ha realizzato dischi in italiano e inglese e gira il mondo con una sua band esibandosi dal vivo.

Per partecipare ai casting di The voice Italia ha seguito la normale trafila di uno sconosciuto, al contrario di Timothy Cavicchini che era stato chiamato dalla produzione. La decisione di iscriversi al talent è scaturita dalla scelta di una voce e non dell’immagine, Danny Losito era affascinato dall’idea di essere giudicato solo per la capacità vocale senza limiti di età.

Soprattutto nella realtà musicale italiana, contano forse più le apparenze, più che le sostanze, si fa fatica ad emergere se non si ha qualcuno alle spalle. L’artista ha bisogno di farsi vedere e, per Danny Losito, The voice Italia è stata l’occasione giusta.

Grande fascino musicale, carisma e voce graffiante hanno permesso a Danny Losito di arrivare ai Live Show di The voice Italia, Piero Pelù di lui dice:

E’ il nostro cavallo pazzo, non si sa mai quello che può fare, è estremamente creativo perché ha sempre quel pizzico di insicurezza che ci garba.

Si aspetta di vincere? Forse no, ma Danny Losito vuole continuare a fare musica con divertimento e leggerezza. Continuerà a farlo anche dopo The voice Italia, si aspetta tante cose positive. In passato è caduto, ma si è sempre rialzato e rimboccato le maniche. Riprenderà a breve il suo tour e andrà in Dubai, la sua speranza è di ritornare visibile anche in Italia. L’età non conta, ama dire, è solo un numero, la passione che ti fa andare avanti.