A cinque anni da “S.C.O.T.C.H.”, Daniele Silvestri torna in radio con “Quali alibi”, primo brano estratto dal disco che verrà pubblicato il prossimo 26 febbraio.

“E ora si fa sul serio! Le chiacchiere stanno a zero, si dice dalle mie parti (ma forse pure dalle vostre).Dopo un sacco di teoria si passa alla pratica: c’è l’apripista ai cancelli di partenza, occhiali in testa e concentrazione, pronto a scattare per precedere e guidare l’orda agguerrita che lo seguirà!” ha annunciato  Daniele su fecebook qualche giorno fa. Da oggi il pezzo è quindi finalmente in rotazione radiofonica e disponibile nei negozi digitali; un brano che “vuole fotografare il tempo in cui viviamo: tratta il tema della politica dell’emergenza, perfetto alibi per le peggiori malefatte perpetrate nel nostro Paese (e non solo). Dalle truppe russe sul suolo ucraino, al nostro terzo governo consecutivo senza passare per il voto.” ha spiegato l’artista.

L’album che seguirà il singolo apripista (che ha coinvolto ben 15 musicisti e di cui non è ancora dato sapere il titolo) verrà ultimato proprio in questi giorni: “Mi sono ritrovato sommerso da un entusiasmo e da una voglia di fare musica che non sentivo da tanto – ha raccontato Daniele – forse dai tempi de ‘Il dadò, la stessa energia e la stessa urgenza creativa.”

“Da una parte c’è il sound, che è quello della band inventata dal nulla la scorsa estate, con cui ho registrato la maggior parte delle tracce di questo corposo disco e dall’altra la mia personale infatuazione per il gioco quasi enigmistico nell’uso delle parole, le assonanze, le allitterazioni” ha spiegato il cantante romano.

All’uscita dell’album seguirà il primo tour teatrale della carriera di Daniele Silvestri. Questo il calendario completo:

  • 27 febbraio FOLIGNO (Auditorium San Domenico, data “zero”)
  • 10 marzo GENOVA (Teatro Politeama)
  • 11 marzo AOSTA (Teatro Splendor @ Saison Culturelle)
  • 12 marzo  SENIGALLIA (An) (Teatro la Fenice)
  • 18 marzo ISERNIA (Auditorium Unità d’Italia)
  • 19 marzo PESCARA (Teatro Massimo)
  • 21 marzo BARI (Teatro Petruzzelli)
  • 22 marzo NAPOLI (Teatro Augusteo)
  • 23 marzo MATERA (Teatro Duni)
  • 1 aprile PADOVA (Gran Teatro Geox)
  • 2-3 aprile MILANO (Teatro Arcimboldi)
  • 5 aprile REGGIO EMILIA (Teatro Valli)
  • 7-8-9 aprile ROMA (Auditorium Conciliazione)
  • 14 aprile Udine (Teatro Nuovo Giovanni da Udine)
  • 15 aprile TRENTO (Auditorium Santa Chiara)
  • 16 aprile CESENA (Nuovo Teatro Carisport)
  • 18 aprile TORINO (Teatro Colosseo)
  • 19 aprile Firenze (Teatro Verdi)
  • 6 maggio CAGLIARI (Auditorium del Conservatorio)
  • 7 maggio SASSARI (Teatro Comunale)
  • 12 maggio COSENZA (Teatro Rendano)
  • 13 maggio CATANIA (Teatro Metropolitan)
  • 14 maggio PALERMO (Teatro Golden)