Si preannuncia davvero imperdibile il concerto che questa sera terrà il trio formato da Daniele Silvestri, Niccolò Fabi e Max Gazzè. I tre cantautori romani “giocano” infatti in casa, con un’esibizione molto attesa al Postepay Rock che si terrà a partire dalle 21:45 all’Ippodromo delle Capannelle di Roma.

I tre cantanti hanno unito le forze per quello che si sta rivelando come uno dei progetti musicali italiani più interessanti e fortunati dell’ultimo periodo. Alla vigilia del concerto al Postepay Rock di Roma, Daniele Silvestri ha parlato di come è nato il supergruppo, dichiarando che è stato costruito: “In modo molto naturale, con incontri continui e chiacchierate, senza darci scadenze troppo rigide, cercando soprattutto lo spirito giusto per lavorare insieme”.

A proposito delle origini del loro trio, Daniele Silvestri ha inoltre dichiarato che: “Curiosamente, pur essendo tutti e tre romani e vecchi amici, la scintilla per questo progetto con Niccolò Fabi e Max Gazzè si è accesa in Sud Sudan, dove eravamo andati per sostenere la ricostruzione di ospedali in quell’area devastata dalla guerra civile. Quel viaggio è stato un’esperienza molto forte che ci ha dato la spinta a mettere in concreto questo incontro di cui parlavamo da tempo”.

Daniele Silvestri parla poi degli elementi che lo uniscono a Niccolò Fabi e a Max Gazzè, oltre al fatto di aver tutti e tre cominciato a farsi conoscere sulle scene musicali negli anni 90: “C’è un elemento cronologico importante che ci unisce, abbiamo la stessa età, siamo cresciuti ascoltando le stesse cose e abbiamo fatto la nostra prima esperienza professionale a cavallo fra un’epoca in cui il cantautore era una figura importante anche sul piano morale e politico e un’altra in cui invece era soprattutto la musica a dominare il mondo della canzone. Infatti i nostri punti di riferimento di quel periodo erano i Police e poi via via fino ai Radiohead, cioè artisti per i quali l’aspetto musicale era molto importante e il testo non era più l’elemento centrale del messaggio”.

Riguardo a ciò che bisognerà attendersi dal loro concerto al Postepay Rock, Daniele Silvestri svela che suoneranno: “Come una band unica, dall’inizio alla fine, e nella scaletta del concerto rivisiteremo 25 anni di musica, insieme alle versioni live dei brani del disco “Il padrone della festa“, l’album che abbiamo inciso insieme”.