Il conduttore televisivo Daniele Piombi, 84 anni, è morto: uomo di televisione è stato fondatore e anima del Premio Regia Televisiva, l’Oscar della TV nel 1960. Nato a San Pietro in Casale vicino a Bologna nel 1933 diventa conduttore in televisione dal 1955 con Viaggiare, il suo primo programma in co-conduzione con ReneèLongarini. È  stato il volto di numerose manifestazioni musicali che hanno segnato la storia della cultura popolare italiana dell’ultimo secolo da Cantagiro al Festivalbar passando per Un disco per l’estate.

L’annuncio arriva dalla pagina Facebook di Daniele Piombi che scrive: “Oggi, la Televisione italiana ha perso uno dei suoi più grandi protagonisti. Il Signore della TV ci ha lasciato. La sua straordinaria eleganza e la sua ineguagliabile classe continueranno a vivere nei ricordi di chi lo ha amato e conosciuto. Ciao Daniele, fai buon viaggio”

Il suo nome e il suo volto è abbinato però al Premio Regia Televisiva che è andato in onda su Rai Uno dal 1960 fino a due anni fa in una serata che raccontava un anno di televisione e premiava programmi e personaggi che si erano distinti e avevano ricevuto l’apprezzamento dell’accademia.

Negli anni ha alternato l’esperienza in Rai dove ha condotto tra le altre cose i collegamenti del  Festival di Sanremo, il Canzoniere italiano, Anteprima Sanremo, l’Eurovision Song Contest, Napoli prima e dopo a conduzioni in televisioni private della Lombardia, Campania e Sicilia.

Un gentleman italiano, il signore della tv.