Daniel Radcliffe annuncia di non voler partecipare alle riprese del prossimo film di Harry Potter e cerca un nuovo attore che possa interpretare il mago. Daniel Radcliffe infatti non è intenzionato a interpretare il maghetto anche per l’adattamento cinematografico di Harry Potter e la Maledizione dell’Erede che dovrebbe arrivare nelle sale nel 2020 secondo le notizie date da Warner Bross. L’attore, che grazie a Harry Potter ha trovato la popolarità e il successo, si sentirebbe cresciuto e non se la sente più di indossare mantello e bacchetta per tornare Harry nonostante il film tratterebbe più le vicissitudini di Albus Severus, figlio di Potter, come protagonista e Harry sarebbe un personaggio di secondo piano nella storia.

Il suo No lo affida a un’intervista di Hollywood Reporter dove dichiara: “Non chiuderò mai la porta ad Harry Potter. Credo sarebbe un gesto stupido a farsi. Credo, però, anche di essere abbastanza sicuro e sereno da lasciare ad altri l’interpretazione di Potter. (…) Al momento, non potrei nemmeno in considerazione di interpretare il personaggio cresciuto. Sono troppo giovane e l’idea di ricominciare tutto tra dieci anni mi sembra strana. Una parte di me sente la necessità di lasciare certe cose là dove sono, senza toccarle”. 

Una scelta quella di Daniel Radcliffe dettata anche dalla voglia di non rovinare il ricordo di Harry alla gente, il bambino diventato adolescente che un buona parte del pubblico giovane-adulto ha seguito e amato. La ricerca del nuovo attore che possa interpretare Harry Potter è già iniziata.