Se siete stati bambini o adolescenti a cavallo tra gli anni ’80 e i ’90 sapete benissimo quale mito e quale icona sia un personaggio come Cristina D’Avena, che oggi, 6 luglio, festeggia i suoi 50 anni. Mai nessun’altra infatti è riuscita a scalzarla dal trono di regina indiscussa di quasi tutte le sigle dei cartoni tv trasmessi su quelle che sono poi diventate le future reti Mediaset e Cristina è diventata simbolo di fanciullesca spensieratezza e allegria.

Una vita sul palcoscenico la sua, iniziata con la partecipazione allo Zecchino d’Oro quando aveva appena tre anni e mezzo (con la nota “Il valzer del moscerino“) e proseguita poi grazie all’ingaggio nella Five Records nel 1981 (l’allora casa discografica di Canale 5). Cristina inizia a pubblicare numerosi dischi e per tutti i bambini dell’epoca diventa assolutamente imprescindibile possedere la collana Fivelandia, che contiene la raccolta di tutte le sigle dei cartoni animati più popolari e seguiti, tutte interpretate da Cristina.

Le sigle dei Puffi, di Occhi di gatto, di Lovely Sara e di tutti i cartoni più amati dell’epoca sono diventate celebri anche grazie alla voce di Cristina D’Avena che sul piccolo schermo ha dato vita anche ad una riproposizione in carne ed ossa del cartone Kiss me Licia e ad una serie tv in cui veniva raccontata quella che doveva essere la sua vita quotidiana (divisa tra famiglia, amici, esibizioni canore e gli studi di medicina all’università).

LEGGI L’INTERVISTA A CRISTINA D’AVENA