Lo scorso quattordici novembre, l’American Cinematheque e Cinecittà Luce hanno allestito una manifestazione cinematografica per presentare al mercato americano le pellicole di alcuni autori europei, ancora poco conosciuti su scala mondiale, e l’ultimo film di Emanuele Crialese “Terraferma” ha riscosso particolare successo.

Hollywood ha applaudito calorosamente l’opera cinematografica del nostro giovane regista, già molto noto in Italia grazie a film come “Respiro” – interpretato da una bellissima Valeria Golino, già celebre all’estero per il ruolo di fidanzata di Tom Cruise in “Ray Man”, il cui fratello autistico è invece stato interpretato dall’attore Dustin Hoffman – ma anche ad una pellicola più recente come “Nuovo mondo” – il cui ruolo da protagonista è stato recitato da un’attrice francese affascinante e duttile come Charlotte Gainsbourg.

La rassegna è stata presentata da Pier Francesco Favino (anche lui non nuovo al cinema americano per il ruolo avuto da Spike Lee in “Miracolo a Sant’Anna”) e da Vittoria Puccini.

Hanno partecipato a questa prestigiosa serata, altri attori italiani come Donatella Finocchiaro, Beppe Fiorello e Filippo Pucillo, tutti interpreti di “Terraferma”.

Chiaramente anche Crialese, regista e co-sceneggiatore della pellicola, era presente durante il Festival Cinema Italian Style, in qualità, dunque, di autore ma anche di candidato ad una prossima e ancor più importante serata, dedicata all’assegnazione degli Oscar.