Premiato come Miglior film al Festival Internazionale del Cinema di Roma nel 2011, esce finalmente nelle sale, il 23 marzo 2012, “Cosa piove dal cielo?” il bel film di Sebastian Borensztein.

Il protagonista della storia, anzi sarebbe meglio dire del racconto, dato che il titolo originale del film è “Un cuento Chino” (racconto cinese), è Roberto, interpretato dall’attore premio Oscar Ricardo Darin, che passa la sua esistenza tra la casa e la gestione del negozio di ferramenta lasciatogli in eredità dal padre italiano a Buenos Aires.

Una vita solitaria e molto tranquilla, forse anche troppo, che viene sconvolta dall’arrivo di Jun (Huang Sheng Huang), un cinese che non parla lo spagnolo e che è arrivato fino in Argentina alla ricerca dell’unico parente rimasto.

Roberto non riesce a lasciare solo il ragazzo cinese e lo accoglie in casa sua, scelta che si rivelerà fortunosa per entrambi: per Roberto sarà un modo per uscire dalla sua solitudine, per Jun è l’occasione per conoscere un mondo a lui del tutto sconosciuto.

Un film interessante, che rielabora l’impianto classico della commedia, il protagonista a cui succede qualcosa che sconvolge la sua esistenza e che dovrà affrontare per poter tornare alla situazione di partenza, senza però stravolgerla, riuscendo a costruire una storia che si discosta fortemente dal mondo contemporaneo e dal modo abituale in cui siamo abituati ad affrontare la vita e le sue situazioni.