«Nella mia vita ho fatto di tutto, mancava solo il conduttore». Lo sostiene Fabrizio Corona, commentando il suo debutto come presentatore del people show “Libertà di parola“, in onda stasera  alle 21 sul digitale terrestre, sky e sul sito internet della trasmissione.

L’obiettivo del format sarà quello di raccontare l’Italia di oggi, ma a parlare non saranno i soliti volti noti. «Vogliamo coinvolgere e dare voce alla gente, dare alle persone comuni la possibilità di esprimere la propria opinione», ha dichiarato Corona. In studio saranno presenti cento persone che, divise in due tribune, daranno vita ad un dibattito sui più scottanti temi d’attualità. A fare da moderatore e arbitro sarà lo stesso Corona, che in “Libertà di parola” vede anche un’occasione di riscatto.

«Io mi sento ‘un giudicato male’ – ha sottolineato il celebre fotografo –  vorrei essere giudicato in base ai fatti e non per la mia immagine pubblica o mediatica. E’ questo che mi dà fastidio. Io sono frutto della società che rappresento, ma con “Libertà di parola” vorrei combattere contro ciò che non ritengo giusto e raccontare le cose che non vanno e i problemi degli italiani».
Gli utenti da casa potranno partecipare al dibattito connettendosi in tempo reale attraverso Skype, social network e telefono.
http://www.libertadiparola.tv