È calato il sipario sull’unione sacralizzata dal rito del matrimonio tra l’attrice Demi Moore ed il giovane attore Ashton Kutcher, i quali hanno pubblicamente dichiarato ai media di tutto il mondo di aver messo un irrimediabile punto al rapporto coniugale durato sei anni.

Pare che all’origine della vicenda ci siano stati molteplici tradimenti da parte di Kutcher, divenuto simbolo di tutti i toy boy – come sono stati definiti dai tabloid scandalistici tutti i ragazzi diventati “prede alla moda” delle celebrities attempatelle – ma poi rivelatosi non esattamente un giocattolo indifeso, nelle mani più mature di un’attrice di esperienza come la Moore.

Tra i due componenti della ex coppia corrono infatti quindici anni di differenza avendo, rispettivamente, Demi Moore 48 anni e Ashton Kutcher soltanto 33, il che significa pure che la bella attrice protagonista del film Gost, dopo aver divorziato da Bruce Willis, già quarantaduenne ha incontrato giovanissimo Kutcher, allora appena ventisettenne.

Ma oggi la Moore afferma, di fronte a tutti i mezzi di comunicazione, compresi i social network come twitter, di essere stata costretta a formalizzare la separazione di un rapporto ormai naufragato, a causa delle scappatelle del suo compagno, vissute sotto la luce dei riflettori e riprese dagli obbiettivi dei paparazzi.