È atteso per il 23 giugno il debutto al cinema di uno dei sequel più attesi dell’anno, quello di The Conjuring Il caso Enfield, secondo capitolo di quella che ormai è una vera e propria saga.

Non a caso dietro la macchina da presa del film troviamo il regista James Wan, che nel genere ha già dato molto avendo realizzato parte del franchise di Saw e Insidious, e che da non molto è entrato nell’universo cinematografico della DC Comics, essendo stato scelto come timoniere del film di Aquaman.

The Conjuring Il caso Enfield è scritto da Carey e Chad Hayes, David Leslie Johnson e lo stesso Wan: protagonisti del film sono i due investigatori del paranormale Ed e Lorraine Warren, personaggi davvero esistenti, interpretati su grande schermo da Vera Farmiga (che abbiamo visto anche in The Departed e Source Code) e Patrick Wilson (conosciuto in Watchmen e nella serie tv di Fargo).

Ritroviamo i due coniugi Warren sei anni dopo i terribili eventi del primo film che avevano messo a dura prova le loro capacità medianiche. In questo secondo episodio i due raggiungono l’Inghilterra, dove la loro presenza è richiesta dalla famiglia Hodgson, la quale da tempo è minacciata da una serie di apparizioni ed eventi inspiegabili sempre più inquietanti.

Insieme ai Warren c’è però anche una troupe di studiosi, alquanto scettici riguardo ai fenomeni paranormali: i due gruppi condividono le ricerche preliminari, ma all’improvviso la figlia più piccola degli Hogdson inizia a manifestare i caratteristici segni della possessione demoniaca.

I coniugi investigatori saranno allora chiamati alla sfida più difficile della loro carriera, ma questa volta la minaccia parrebbe essere anche personale.

Il resto del cast del secondo capitolo di quella che ormai è un’altra saga horror (completata anche dallo spin-off Annabelle) è composto da Frances O’Connor, Madison Wolfe, Lauren Espostito, Patrick Mcauley, Benjamin Haig.

Nella clip in esclusiva per Leonardo.it assistiamo a una scena che inizialmente parrebbe essere solo un litigio domestico notturno: la signora Hogdson sgrida infatti le figlie per aver utilizzato una tavoletta Ouja, ma a un certo il movimento di un mobile cambierà radicalmente la situazione.