Alessandra Amoroso, ex allieva di “Amici” e oggi cantante affermata, si è raccontata a “S’è fatta notte“, in onda ieri su Raiuno. A Maurizio Costanzo e Enrico Vaime ha parlato dell’inizio della sua carriera, della scuola, dei primi amori tra i banchi e di come il lavoro l’ha cambiata.

Oggi Alessandra è una professionista con un doppio disco di platino sulle spalle, ma nonostante ciò non ha perso quelle insicurezze che la accompagnano da una vita:

“Posso sembrare una persona forte ma sono insicura e il lavoro mi ha fatto diventare più insicura di prima, per fortuna ho l’aiuto di mamma, della famiglia e delle persone che mi vogliono bene. Mia madre è la mia ‘migliore nemica’, non andiamo d’accordo su alcuni punti ma è il mio punto di riferimento, io somiglio molto a mio padre. Non ho mai provato invidia per altri, forse sono un po’ polla e credulona, non riesco a essere maliziosa o cattiva, per me la sincerità paga sempre”.

Per quanto riguarda la vita privata oggi però sembra essere serena:

“Con l’ultimo ragazzo è finita, siamo molto tranquilli, lui ha la vita sua e io la mia, bella e frenetica. Voglia di avere un figlio? 10. Da Tiziano Ferro? No (e ride), magari con un altro uomo, ora manca la ‘materia prima’. Vorrei un figlio con i capelli scuri, con gli occhi miei verdi e con la mia stessa grinta e voglia di fare. Canterà? Farà quello che vorrà. In questo momento non sono innamorata, sono libera da ogni pensiero, mi sto dedicando molto al lavoro”.

E alla fine addirittura si commuove quando le domandano se essere la figlia di mezzo le crea problemi con la sorella maggiore:

“Se piango non riesco a parlare, preferirei piangere a casa mia, non ho mai nascosto il mio piangere”.

Foto: Infophoto