Conchita Wurst, la trionfatrice dell’Eurovision Song Contest 2014, si esibirà al Parlamento europeo di Bruxelles il prossimo 8 ottobre. L’artista, diventata celebre grazie al suo brano “Rise like a Phoenix” ha infatti accettato l’invito che le è stato rivolto da parte di alcuni rappresentati politici italiani, olandesi, austriaci e finlandesi, che hanno visto in lei la miglior testimonial per lanciare un forte messaggio contro la discriminazione.

Conchita, che negli ultimi giorni è stata anche in Italia (a Padova e Venezia), si è detta ovviamente onorata dell’invito: “Un invito del genere è ovviamente un grande onore. Quando ci si impegna per amore, rispetto e tolleranza si può solo essere parte di un movimento più grande, che deve essere portato avanti anche dai cittadini europei e dalla politica. Purtroppo si viene anche combattuti“.

E chissà se la sua presenza non sia anche un modo per rispondere, per via extra diplomatica, alla Russia, con cui l’Europa è al momento ai ferri corti per la questione ucraina e per le sanzioni economiche e commerciali. Ricordiamo infatti quanto Conchita sia stata osteggiata dalla Russia di Putin, che l’ha censurata in vari modi (leggi qui l’articolo).

(photo credit by: Infophoto)