Il concerto di lunedì sera al Forum di Assago è stato un tornare indietro di molti anni, nel periodo in cui gli 883 dettavano legge ed erano una coppia musicale di grido. Come dimenticare musiche come “Hanno ucciso l’uomo ragno”, “Non me la menare” e tutti gli altri contenuti nei primi album. Un modo diverso di fare musica, molto più giovanile, cool per il momento che era. E al Forum di Assago si è tornato indietro con gli anni, bambini per chi come me non è più un adolescente.

E a questo si è unito anche Max Pezzali, che per l’occasione ha deciso di inondare tutto il palazzetto con le vecchie 10.000 lire modificate: con la sua facciona in bell’evidenza, con la scritta ConUnDeca a farla da padrona rigorosamente emessa dai palazzetti d’Italia. Perché i ricordi fanno sempre bene; perché ricordare, in fondo, ci apre il cuore e ci permette di sorridere.