Sabato 25 marzo, al Fabrique di Milano, i Coca-Cola Onstage Awards hanno premiato gli artisti musicali nazionali ed internazionali che si sono resi protagonisti dei migliori concerti, tour e festival organizzati in giro per l’Italia nel corso del 2016. I vincitori di tutte le categorie sono stati votati dal pubblico (attraverso il sito onstageawards.com) e da una giuria di giornalisti musicali per poi essere annunciati qualche giorno prima della serata finale di premiazione (li trovate tutti a questo link).

Presentati da Federico Russo, i Coca-Cola Onstage Awards 2017 hanno visto alternarsi sul palco del Fabrique di Milano alcuni degli artisti più importanti dell’attuale scena musicale italiana. Ad aprire le danze, in tutti i sensi, il vincitore di Sanremo 2017, Francesco Gabbani, che ha fatto ballare tutti esibendosi prima con Amen e poi con Occidentali’s Karma, il brano con cui ha vinto proprio il Festival sanremese. Al termine del suo mini concerto, noi di Leonardo.it siamo riusciti ad intercettarlo per fargli qualche domanda. Trovate l’intervista nel video qui sotto.

Coca-Cola Onstage Awards: intervista a Francesco Gabbani

Sul palco dei Coca-Cola Onstage Awards 2017 si sono poi esibiti, in ordine di apparizione, il rapper napoletano Clementino, Niccolò Fabi, Levante, Michele Bravi (anche lui reduce da Sanremo 2017), i Negramano e infine hanno chiuso lo show i Thegiornalisti.

Coca-Cola Onstage Awards: intervista a Michele Bravi

Grande protagonista della serata dei Coca-Cola Onstage Awards 2017 è stato, senza dubbio, Michele Bravi. Il giovanissimo cantante ha infatti vinto il premio speciale Coca-Cola come artista rivelazione del 2017 (premio che gli è stato consegnato dagli youtuber iPantellas) e si è esibito sul palco cantando due brani, Il diario degli errori (canzone presentata a Sanremo 2017 e arrivata quarta) e Solo per un po’. Michele Bravi sta senz’altro vivendo un bel momento, anche dal punto di vista artistico, e con lui abbiamo scambiato quattro chiacchiere per conoscere i suoi progetti imminenti. Ecco cosa ci ha raccontato:

Prossimi progetti? Intanto mi sto godendo un po’ l’uscita del nuovo disco, fresco di poche settimane (Anime di Carta, ndr). Lo sto raccontando in giro per l’Italia, con eventi e firmacopie. Stasera, invece, ai Coca-Cola Onstage Awards, sarà la prima esibizione live con la band, perché ho già iniziato a strutturare il tour vero e proprio. Ho annunciato già due date di anteprima – una proprio qui al Fabrique di Milano il 20 maggio e il 21 maggio a Firenze – e sto organizzando tutte le altre, di cui al momento non posso dire nulla perché è tutto in fase di costruzione.

Per il resto io sono sempre ‘in fase di scrittura’. E sto notando che questo tipo di scrittura per me è totalmente nuova, perché non avevo mai fatto uscire materiale in italiano. Vedremo poi che vita prenderà, magari eventuali nuovi progetti. Come si dice? La fase creativa, in questi casi, è un bene che non si fermi mai. In questo momento sto senz’altro godendo di quello che gli altri vedono all’interno delle mie canzoni, che ho custodito per quasi tre anni, e mi interessa molto capire cosa possano provocare nelle persone“.

Per quanto riguarda infine il premio speciale Coca-Cola artista rivelazione del 2017, Michele Bravi ci ha detto: “Per me è un onore incredibile. Quando ti definiscono una rivelazione importante è come una bella medaglia che ti assegnano. Sono contento. Dopo tre anni di attesa mi sono giocato tanto e in qualche modo sono riuscito a dimostrare, almeno per il momento, quanto fossero giuste le scelte sbagliate. E spero di poterlo continuare a fare“.