Dalle pagine di DeadLine, rivista che da sempre riporta le notizie di ciò che succede a Hollywood, è arrivata la conferma che George Clooney tornerà a vestire i panni del regista.

L’ultima esperienza alla regia di Clooney risale allo scorso anno, quando nelle sale è stato portato il suo film “Le Idi di Marzo”.

Il prossimo film di Clooney, stando a quanto riporta DeadLine, sarà ambientato a Cuba ai tempi della rivoluzione.

L’ispirazione per questa nuova pellicola sembra essere venuta da un articolo scritto da David Grann per il “The New Yorker” intitolato “The Yankee Comandante”. Nell’articolo il giornalista racconta la storia di William Alexander Morgan, un americano (da cui il termine yankee dell’articolo) che durante la ribellione organizzata da Fidel Castro aiutò i ribelli cubani a rovesciare il governo di Fulgencio Batista.

Morgan fu l’unico straniero insieme a Ernesto Che Guevara a raggiungere il titolo di comandante, ma, dopo alcuni anni, i sospetti cominciarono a pesare sulla sua figura, fino a che non fu condannato a morte dallo stesso governo che aveva aiutato a nascere.

Non si hanno, per ora, altri dettagli sul film, se non che Clooney oltre a essere il regista, sarà anche uno dei produttori insieme a Grant Heslov.