Claudia Galanti continua ad essere al centro delle polemiche. Alfonso Signorini, direttore del settimanale “Chi“, ha raccontato a Selvaggia Lucarelli di come la showgirl avrebbe accettato di rilasciare dichiarazioni sulla morte prematura della figlia solo in cambio della copertina:

“Faccio il mio lavoro propongo delle interviste e le persone sono libere di accettare o no. Certo, se mi chiedi il mio punto di vista, io non l’avrei fatta: per me il dolore ha a che fare con il pudore e non si racconta a un giornale. Quando mi sono sentito dire ‘Parlo, ma voglio la copertina’, ho pensato ‘Che cinismo!’, ma non giudico”.

La Lucarelli ha così chiesto a Signorini perchè ha scelto di concedere così tanto spazio nel suo giornale alla showgirl che non ha mai brillato per un grande talento artistico:

“Perché lei rappresenta un mondo che negli anni ’90 era più manifesto, quello degli smargiassi. Per dire, quando era incinta, le ho chiesto delle foto che raccontassero la sua vita nel lusso. Mi è arrivata una foto di lei in una suite che si faceva limare unghie di mani e piedi e pensai ‘Vabè, questa è pazza!’. Le sue transumanze con l’amica Raffaella Zardo tra Formentera e Las Vegas è una realtà da raccontare”.