L’inizio della primavera, si sa, è un momento particolarmente critico per chi gestisce una sala cinematografica e in generale per tutta l’industria: proprio per ovviare al “problema” delle giornate più belle e radiose da qualche anno a questa parte sono stati istituiti i CinemaDays.

L’iniziativa che si svolge dall’11 al 14 aprile – organizzata da Anec, Anem, Anica e che vede il sostegno della Direzione Generale Cinema del Mibact – ha come obiettivo quello di incentivare l’affluenza nelle sale cinematografiche, tradizionalmente ballerina in un un periodo dell’anno in cui le giornate iniziano ad allungarsi e le gite fuori porta si fanno più frequenti.

Ecco perché viene abbassato il costo del biglietto nei cinema che aderiscono all’iniziativa (a questo link trovate l’elenco di tutti coloro che aderiscono a CinemaDays, ma sono la maggior parte): 3 euro per le proiezioni normali e 5 per i film in 3D.

Solo l’anno scorso sono stati staccati ben 1,8 milioni di biglietti in appena 4 giorni e quest’anno oltre all’edizione primaverile ne è prevista anche una autunnale, ad ottobre. Sono poi previste tutte una serie di attività collaterale, promozioni e concorsi per rendere ancora più interessanti queste giornate di “degustazione” delle proposte cinematografiche.

Durante le giornate di aprile di CinemaDays usciranno film adatti a un po’ tutti i palati, come concertato con la distribuzione. Per quanto riguarda l’Italia il 7 aprile si vedrà in sala Veloce come il vento, Troppo napoletano e L’età dell’oro. In campo internazionale si segnala invece la commedia action Grimsby – Attenti a quell’altro, il fantasy Il cacciatore e la regina di ghiaccio, Victor Frankestein e lo storico Una notte con la regina.

La settimana successiva del 14 aprile sarà invece il turno di Nonno scatenato, Hardcore! (questi due in anticipo di un giorno), Nemiche per la pelle e Il libro della giungla, The Idol, Mistress America e Criminal.