Non ha saputo resistere al richiamo del cinema Clint Eastwood che, nel 2008 dopo Gran Torino aveva annunciato il suo addio alle scene nelle vesti di attore. Con Di nuovo in gioco, nelle sale italiane dal 29 novembre, il premio Oscar (per Million Dollar Baby e Gli spietati) torna peraltro a misurarsi in una pellicola non diretta in prima persona (regia a cura di Robert Lorenz). Al suo fianco: l’attrice nominata all’Oscar Amy Adams (The Fighter) e di Justin Timberlake (The Social NetworkAmici di letto).

Trama semplice ma d’effetto: Gus Lobel (Clint Eastwood) è uno scout degli Atlanta Braves, squadra professionistica di baseball della Major League Baseball, nonché uno dei migliori scout di sempre. L’avanzare dell’età e dei problemi alla vista lo costringono però a farsi aiutare dalla figlia Mickey (Amy Adams), con la quale non è mai stato in buoni rapporti, per andare in Nord Carolina ad esaminare una nuova promessa. A complicare la situazione ci sarà Johnny Flanagan (Justin Timberlake), scout di una squadra avversaria che si innamora di Mickey, ma il viaggio offrirà ai due l’occasione per comprendere reciproche verità rimaste nascoste per troppo tempo.

Qui il trailer del film: