Si terrà a Roma la prima edizione di Cinedeaf, il Festival del Cinema Sordo di Roma.

Un’iniziativa che fa parte di un progetto del progetto “Provincia a tutto tondo”, realizzato, appunto, grazie alla collaborazione fra la Provincia di Roma e l’Istituto Statale per Sordi di Roma.

Una prima edizione che è stata organizzata al fine di dare spazio e visibilità alle opere di registi sordi o a opere che abbiano come tematica centrale la sordità e il linguaggio dei segni. Alle selezioni sono stati presentati circa 120 pellicole, di cui 19 sono entrate a fa r parte delle categorie in concorso e degli altri appuntamenti messi in programma.

Quattro le sezioni del CineDeaf di Roma. Nella sezione “In Concorso” saranno presentati i lavori scelti dalla giuria che hanno partecipato alle selezioni. Nella sezione “Cinedeaf Eventi”, invece, saranno protagonisti i lavori di artisti sordi che hanno già vinto premi in altri festival e manifestazioni dedicate, come “The Hammer” di Oren Kaplan e “See what I’m saying” di Ilary Scarl.

La sezione “Mondo Deaf” porta sullo schermo il rapporto tra udenti e non udenti, con pellicole come “L’Enfance Sourde” e “A Million puond don’t come for free”.

Alle tre sezioni si affianca uno spazio “Workshop”, dedicato a seminari e performance di artisti di livello internazionale.