Si è svolta il qualche giorno fa a Roma la cerimonia di premiazione per i Ciak D’Oro 2012, il premio cinematografico ideato da Piera Detassis, direttrice di Ciak, il mensile di cinema più autorevole in Italia.

La cerimonia si è svolta a Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma, ed è stata un grande successo soprattutto per Paolo Sorrentino, che con il suo ultimo film “This Must be the Place” si è aggiudicato ilCiak d’Oro 2012 per il miglior film, il Ciak d’Oro per la Miglior scenografia e per il Miglior manifesto.

Anche Daniele Vicari con il suo “Diaz” si aggiudica tre premi: Miglior montaggio, Miglior sonoro in presa diretta e Miglior produttore dell’anno a Domenico Procacci, fresco di Grand Prix della Giuria a Cannes per “Reality” di Matteo Garrone”.

Ferzan Ozpetec è stato premiato dai lettori del mensile Ciak per “magnifica Presenza” con il Ciak d’Oro per la Regia e per il Miglior attore a Elio Germano.

A Gianni Amelio il Super Ciak d’Oro e il Ciak d’Oro per la sceneggiatura del suo “Il Primo uomo”.

Corpo celeste” di Alice Rohrwacher si aggiudica il premio per la miglior opera prima.

Gli altri riconoscimenti:

Miglior film straniero: “The Artist” di Michel Hazanavicius

Miglior attrice dell’anno: Valeria Golino

migliori attori non protagonisti: Pierfrancesco Favino e Anita Caprioli
Personaggio dell’anno: Marco Giallini

Ciak d’Oro alla carriera: Marina Cicogna