Da stasera sarà possibile vedere “Chronicle”, film low budget di Josh Trank, regista emergente che, dopo questa prova, farà sicuramente parlare di sé.

I protagonisti del film sono quattro ragazzi che, misteriosamente, sviluppano degli straordinari superpoteri.

Ciò che verrebbe da pensare, all’inizio, è che si tratta di un altro film pieno di effetti speciali e con una trama sfilacciata e inconcludente. Ma per “Chronicle” non è così: gli effetti speciali ci sono, e anche tanti, ma il film ha una trama straordinaria che va ben oltre il racconto delle avventure di tre ragazzini che si divertono a fare i supereroi.

I poteri straordinari di cui Andrew, Matt e Steve sono il mezzo con cui il regista indaga sulla natura umana e sulle reazioni dell’uomo di fronte all’ignoto. Soprattutto nel momento in cui uno dei tre rompe il patto fatto con gli altri ragazzi e inizia ad usare i suoi poteri per i suoi scopi personali.

Da cui il fatto che i protagonisti abbiano poteri telecinetici diventa secondario e l’attenzione si sposta su Andrew che, da ragazzo schivo e timido, diventa il protagonista indiscusso della sua storia e ci porta a vedere il mondo con i suoi occhi.

Finalmente un film che, pur cavalcando l’onda del successo dei film spettacolari, riesce a raccontare la sua storia in modo appassionante e originale.