Si tratta di una notizia che può e deve essere classificata ancora come rumor, ma nondimeno la possibilità che Chris Pratt possa interpretare Indiana Jones potrebbe mettere d’accordo i fan dei due personaggi.

Il primo, reale, è l’attore protagonista di Guardiani della Galassia, grandissimo successo della scorsa stagione, le cui prime scene avevano proprio un’atmosfera alla Indiana Jones.

Pratt non è solo un attore versatile che può gestire sia il registro comico che quello drammatico, ma anche un trasformista nato e un ottimo atleta, come più testimoniare il suo passaggio dal gelatinoso Andy dello spassoso serial Parks and Recreation al soldato che compare nell’ultima parte di Zero Dark Thirty.

La figura di Indiana Jones è invece un mito che meriterebbe di essere rinverdito da un deciso reboot del franchise. Gli appassionati sono infatti rimasti delusi dall’ultimo episodio diretto da Steven Spielberg, Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, e non hanno preso molto bene il passaggio di testimone tra l’ormai attempato Harrison Ford e il poco gradito Shia LaBeouf.

Secondo il sito Deadline, dunque, la Disney, casa produttrice di Guardiani della Galassia, dopo aver acquistato dalla Paramount i diritti di sfruttamento cinematografico del personaggio di Indiana Jones vorrebbe ritagliare una nuova serie di film intorno alle capacità di Chris Pratt.

Al momento non c’è nessuna conferma, anzi come prevedibile la Disney sta negando tutto, ma la combinazione secondo molti addetti ai lavori potrebbe essere perfetta.

Nel futuro prossimo di Pratt in ogni caso c’è la promozione di Jurassic World, il seguito del fortunatissimo film Marvel e poi il remake de I magnifici sette, una produzione Sony-MGM affidata al regista Antoine Fuqua in cui comparirà anche Denzel Washington.

Foto: Infophoto