Solleone, spiagge affollate, tintarella, esodo e controesodo sono le parole-chiave dell’estate italiana, fin dall’epoca del boom economico. Con la maratona Chiuso per ferie – in onda sabato 26 luglio, a partire dalle ore 11.30 fino a notte fonda - Iris omaggia le commedie che hanno ritratto le vacanze agostane dell’”italiano medio”.

La retrospettiva – con sette titoli di culto - apre con il film di Paolo Virzì, Ferie d’agosto. La pellicola, che mette a confronto due gruppi di villeggianti (i semplici e gli intellettuali), gode della presenza tra gli altri di Silvio Orlando, Laura Morante, Ennio Fantastichini e Sabrina Ferilli. “Ferie d’agosto” si è aggiudicato un David di Donatello come Miglior film, nel 1996.

In prima serata, è la volta di “Dove vai in vacanza?”, autentico stracult in tre episodi, con Alberto Sordi, Paolo Villaggio e Ugo Tognazzi. Il primo capitolo (“Sarò tutta per te”) è diretto da Mauro Bolognini. Il secondo (“Sì Buana”) da Luciano Salce. Il terzo dallo stesso Sordi (“Le vacanze intelligenti”).

Chiude la maratona, a mezzanotte, “Casotto” (1977) di Sergio Citti, con Ugo Tognazzi, Gigi Proietti, Mariangela Melato e una giovanissima Jodie Foster.
In locandina sono previsti inoltre, “Vacanze in America” (Carlo Vanzina-1984), “Mari del Sud” (Marcello Cesena-2001), “Rimini Rimini” (Sergio Corbucci-1987) e “Rimini Rimini-un anno dopo” (Bruno Corbucci-1988).

Domenica invece ritorna l’appuntamento con il cinema indipendente di Iris Indie