Giulia Arena, Miss Italia 2013 è proprio lei la nuova regina della bellezza, nominata a Jesolo durante la serata evento trasmessa in diretta da La7.

Giulia vive a Messina ed ha 19 anni. Alta 1.70 m, ha capelli castano chiaro ed occhi verdi. Il papà Diego è finanziere, la mamma Rita è casalinga. Ha un fratello, Francesco. Si è diplomata quest’anno al liceo scientifico, dove ha assunto la carica di rappresentante d’organo di garanzia, eletta dagli studenti.

Ha deciso di trasferirsi a Milano iscriversi alla facoltà di Giurisprudenza Internazionale dell’Università Cattolica, scelta dettata anche dalla passione per la lingua inglese, alimentata dai viaggi negli Stati Uniti, Canada e Malta. Giulia ama gli animali tanto che a casa sua hanno due cani, due pappagalli, due scoiattoli, un coniglio e diversi acquari.

Ha un tatuaggio, poco sopra il cuore, che recita parte del ventiseiesimo canto dell’Inferno (“Fatti non foste a viver come bruti…”): un modo per manifestare a tutti l’orgoglio di potersi sentire “figlia di Dante”!

Per un’immaginaria serata dei suoi sogni vorrebbe indossare un abito che descrive così:

«Immagino il mio abito come un capo lungo, sagomato nella parte superiore con una sovrapposizione di tessuto e pizzo, color vaniglia o blu notte, con una scollatura ovale sulla schiena ed un lieve scollo a barca frontale o, in alternativa, un colletto in stile coreano. La parte inferiore del vestito sarebbe senza altro morbida, in stile voial, per sottolineare leggerezza e sinuosità dei movimenti delle lunghezze. Abito di classe, il più essenziale possibile e privo di punti luce o arcobaleni di colore».

Ti presenti ad un provino che può cambiarti la vita. Quale ballo, esibizione proporresti?

«Presenterei un monologo leggero ed immediato ma dalla sottile e mai scontata ironia. Se invece fossi costretta a scegliere un ballo, preferirei puntare su un ritmo che favorisca l’eleganza di ogni singolo movimento, come un “liscio” può permettere. Escluderei senza altro balli energici con una ritmica veloce e vivace. Mi esibirei in uno stralcio dello spettacolo “Alice, che meraviglia di paese”, di Lella Costa».

A incoronare la Miss è stato il presidente della giuria Saverio Marconi ed è stata nominata dal televoto e da una giuria composta da Rita Dalla Chiesa, Salvo Sottile, Caterina Murino, Massimo Lopez e Lucrezia Lante della Rovere. Ospiti della serata sono stati Max Gazzè, Nina Zilli e Roberto Vecchioni che si sono esibiti in playback.

Il momento più divertente della serata è stato affidato a Alessandro Siani che ha ironizzato sulla giuria “E’ vero che volevano uccidere Miss Italia, ma chiamare Sottile mi sembra un po’ esagerato. E’ vero che ti chiami Salvo, se ti chiamavi Mortisio non voglio immaginare” e poi ha continuato “Se la Dalla Chiesa ritorna a Forum, è come imputata per fare una denuncia a Urbano Cairo”.

Ecco la prima intervista della nuova Miss Italia ed ecco una gallery con tutte le immagini della serata dedicata alle Miss.