È morto ieri pomeriggio Gero Caldarelli, classe 1942, noto per aver animato il Gabibbo. A comunicare il suo decesso è stata la redazione di “Striscia la notizia”: “È riuscito a dare a un pupazzo, che nasceva arrogante, grazia e poesia” ha commentato Antonio Ricci, patron del tg satirico di Canale 5. Caldarelli, stando alle prime notizie, è morto a causa di un male incurabile.

“È volato via anche il nostro Gero. Era un uomo meraviglioso, promuoveva i sogni, amava i bambini a tal punto che non si sarebbe mai manifestato a loro se non come il vero Gabibbo. Un grande lavoratore, un amico che ti diceva sempre che stava alla grande. Era sempre felice e io so che lui avrebbe voluto che mettessi una sua foto da Gabibbo senza svelare il suo volto per non deludere i bimbi. Ci mancherai tanto Gero, ti voglio bene” ha scritto Michelle Hunziker, conduttrice di “Striscia la notizia”, in un post su Instagram.

Gero Caldarelli collaborò con Antonio Ricci già ai tempi di “Drive In” nei panni di Gawronski e Pendulus mentre nel 1990 venne scelto per interpretare il Gabibbo, il pupazzo che da quel momento ha sempre animato. Solo nell’ultimo periodo si era parzialmente alternato con il suo allievo Rocco Gaudimonte. Nel 2003, tra l’altro, aveva pubblicato un libro e nel maggio scorso una raccolta di fiabe.