Dovremo aspettare ancora qualche mese, ma è ufficiale che il nuovo film di Antonio Albenese sarà nelle sale italiane dal 21 dicembre.

Stanno infatti terminando in questi giorni le riprese di “Tutto tutto niente niente” il nuovo film che riporta sulle scene Cetto Laqualunque.

Ma ci saranno delle belle novità in questa pellicola: Antonio Albenese si è fatto in tre e nel film sarà, oltre a Cetto, anche il secessionista Rodolfo Favaretto e il mistico Frengo Stoppato. I tre si ritroveranno a condividere lo stesso percorso partendo dal carcere per arrivare fino in Parlamento. Tra gli interpreti anche Fabrizio Bentivoglio, Lunetta Savino e la partecipazione straordinaria di Paolo Villaggio che sarà nel ruolo di un comico genovese che finisce per diventare il presidente del consiglio.

Una nuova commedia in stile Albanese che toccherà tutti i temi a lui cari. L’Italia, seppur in chiave comica, ci viene restituita così com’è con tutti i suoi aspetti comici e inquietanti. Uno sguardo al nostro paese che mette in risalto tutto quello che non va ma che allo stesso tempo è un modo per esorcizzarlo con una risata.

A dirigere Antonio Albanese in questa commedia sarà nuovamente Giulio Manfredonia, alla terza collaborazione con l’attore, dopo “È già ieri” (2004) e “Qualunquemente”.