Ha commosso tanti spettatori la testimonianza della scozzese Carolyn Smith durante un’intervista concessa a Paola Perego per la trasmissione di ieri di Domenica In.

La presidente di giuria di Ballando con le stelle, già danzatrice e coreografa di rilevanza internazionale, si è infatti dilungata a parlare del tumore e della battaglia con il cancro che sta conducendo.

La donna, 55 anni, lo scorso novembre aveva infatti annunciato pubblicamente che i medici le avevano riscontrato un tumore maligno al seno. Anche se non è proprio questo il nome con cui la combattiva Carolyn chiama il suo nemico, come ha affermato ai microfoni di Rai 1: “Lo chiamo intruso, non l’ho invitato nel mio corpo.”

Ma sono arrivate anche buone notizie perché, riprendendo a citare la Smith, la battaglia starebbe andando bene grazie alle cure seguite: “All’80% è già andato via ma io lo affronto sempre con un sorriso. La terapia sta andando bene. Ho un team a Padova e una anche a Roma. Sto facendo la chemio e dopo Ballando devo fare un intervento. L’intruso è molto aggressivo, ma non è in metastasi“.

Non che la donna non abbia attraversato momenti difficili, anche perché il suo amore più grande, la danza, è stato messo a dura prova dagli effetti provocati dalla chemioterapia: la cura infatti provoca un allentamento della sensibilità di mani e piedi, ovvero gli elementi di base per una ballerina. Una circostanza che Carolyn affronta gettandosi nel suo lavoro di insegnante, cosa che le dà un po’ di sollievo.

E d’altro canto la sfida tra il cancro e gli Smyth pare essere proprio una questione di famiglia, in quanto anche il padre sarebbe affetto dallo stesso male, mentre sono già morti la madre, la sorella e il fratello. Ma Carolyn ricorda sempre le parole della madre che le fanno da guida: “Io non dimentico mai quello che mi ha sempre detto mia madre, fin da bambina, ovvero che le cose brutte sono la vita e che c’è sempre una soluzione. E che per morire c’è sempre tempo…