Succede che lo chef Carlo Cracco, nel corso di una puntata del talent culinario Masterchef Italia, cucini un piatto a base di carne di piccione e che per quello stesso piatto rimedi una denuncia da parte di un’associazione animalista, secondo cui la carne di piccione non si può cucinare (qui trovate la notizia con tutti i particolari del caso). Succede poi che la questione non si ferma alla denuncia ma che prosegua con nuovi risvolti. Come quello che sarebbe accaduto ieri sera, intorno alle 21:30, quando un gruppo di persone autodefinitesi vegane avrebbe fatto irruzione nel noto ristorante milanese dello stesso Carlo Cracco, in zona Duomo, dando dell’assassino allo chef.

Subito dopo il blitz l’addetto all’assistenza del ristorante di Carlo Cracco avrebbe avvertito i carabinieri con una telefonata. Stando alla ricostruzione, il gruppo di persone indossavano dei giubbotti scuri e sono entrati all’interno del ristorante chiedendo un tavolo. Una mossa che si sarebbe rivelata soltanto un pretesto per accedere al locale, per restarvi per circa un quarto d’ora e poi per allontanarsi in direzione di via Orefici. A quanto pare nessun cliente presente in quel momento nel ristorante di Carlo Cracco si sarebbe accorto di cosa stava accadendo.

Problemi con gli animalisti a parte, questa sera Carlo Cracco sarà tra i protagonisti della puntata finale di Masterchef Italia, su Sky, durante la quale scopriremo chi sarà il vincitore o la vincitrice. I finalisti sono Alida, Elisa e Lorenzo e uno di loro tre ala fine sarà incoronato col titolo di Masterchef. I finalisti sono riusciti a sbaragliare tutta la concorrenza e stasera saranno esaminati ancora dalla giuria composta, oltre a Carlo Cracco, da Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo e Bruno Barbieri.