La dirigenza Mediaset sta pian piano affossando la storica soap “Centovetrine“. Solo due mesi fa la messa in onda della telenovela era stata spostata su Retequattro, con conseguenze catastrofiche. Con un comunicato stampa la Mediaset si giustificava in questo modo:

“La nuova collocazione di “Centovetrine” su Retequattro in una fascia oraria con bacino d’ascolto più esteso, consentirà la visione anche a un nuovo pubblico che in precedenza non aveva avuto l’opportunità di avvicinarsi alla serie”.

La realtà dei fatti non ha ovviamente rispecchiato questa falsa intenzione. A testimoniarlo sono stati gli ascolti che, nella prima settimana dopo lo spostamento di rete, sono calati drasticamente, passando da circa tre milioni di telespettatori a poco più di un milione.

La soap opera non ha fatto neanche in tempo a riprendersi da questo duro colpo che ha dovuto subire un’altra batosta improvvisa. A partire dal 3 marzo, infatti, la fascia preserale che prima occupava “Centovetrine” sarà messa a disposizione della trasmissione di Del Debbio “Dalla vostra parte“. Dal 7 marzo la soap verrà, quindi, trasmessa solo nel weekend, con puntate che andranno in onda di sabato e di domenica dalle 19:35 alle 21:15. Unica eccezione per martedì 3 marzo, in cui “Centovetrine” sarà trasmessa in prima serata dopo il programma di Del Debbio, per un totale di quattro puntate di seguito. Tutti questi cambiamenti drastici sembrano preannunciare una morte imminente della telenovela. Si prospettano di certo tempi duri per tutto lo staff: si parla di oltre duecento persone tra attori e maestranze che rischiano di essere licenziati da un giorno all’altro.