Senza dubbio Humphrey Bogart è stato, e continua ad essere, una icona del cinema e dello stile.

È impossibile dimenticare le sue interpretazioni in film come “Lauren Bacall” o “Casablanca”.

Ed è proprio questo storico film che è finito sotto inchiesta. Più precisamente è stata la Burberry, la famosa maison di moda britannica, ad essere citata in tribunale da Stephen Bogart, figlio di Humphprey, che ha accusato la società di aver utilizzato le immagini del film per una campagna pubblicitaria senza corrispondere i diritti d’autore.

In questa campagna, che la Burberry ha proposto su social network come Facebook e twitter, compaiono molte immagini celebri, che ripercorrono la storia del trench dall’800 ad oggi.

Ma il figlio di Bogart sembra essere convinto che l’immagine del padre sia stata utilizzata dalla maison in modo illegale e chiede un risarcimento non ancora specificato, ma che potrebbe essere di parecchi milioni di sterline. La motivazione, oltre al fatto che non sarebbero stati pagati i diritti dell’immagine all’Agenzia proprietaria dell’immagine, come riporta il “Daily Mail” sarebbe da riscontrare nella creazione di un precedente:

La prossima che vedremo è una società di sigarette che si appropria dell’immagine di mio padre solo perché era un fumatore.

Commenta Stephen Bogart e aggiunge

Tutti sanno che mio padre è stato un fedele cliente di Aquascutum per tutta la vita.