Buon compleanno Pippo Baudo, la voce e il volto televisivo che ha accompagnato e raccontato la cultura nazionalpopolare italiana degli ultimi 60 anni oggi spegne 80 candeline. In tv dagli anni sessanta anche se ai provini nella sua scheda avevano appuntato “adatto a spettacoli minori” Pippo Nazionale è il conduttore che tutto ha condotto con trasmissioni che raggiungevano anche i 18-20 milioni di telespettatori.

Pippo Baudo è stato presente sempre nella storia italiana contemporanea, raccontando i drammi e divertendo il pubblico, unendo il paese sotto un’unica lingua e prestandosi a condurre molte trasmissioni alcune di successo più di altre. Baudo è uno dei più grandi esperti del mezzo televisivo e del mondo dello spettacolo italiano che, ancora oggi a 80 anni, continua ogni mattina a scrivere e progettare nuovi programmi per la televisione.

Gli 80 anni di Pippo Baudo vogliamo festeggiarli con 8 curiosità su “’Pippone’ forever, l’Obi Wan Kenobi della televisione” come direbbe Simona Ventura:

1. Quanto è alto ?

Super Pippo è alto 185 cm e ad oggi è il secondo conduttore televisivo più longevo dopo Piero Angela.

2. “L’ho inventato io”: le scoperte di Pippo Baudo

Tantissimi sono i comici, le showgirl e i cantanti scoperti da Pippo negli anni e sicuramente tra i più famosi ci sono Beppe Grillo, Loretta Goggi, Heather Parisi, Lorella Cuccarini, Eros Ramazzotti, Laura Pausini, Andrea Bocelli e Giorgia.

3. 13 Festival di Sanremo 

Pippo è il Festival di Sanremo e il Festival di Sanremo è Pippo. A Baudo si deve la liturgia del Festival, la messa cantata che una settimana all’anno tutti seguono. Dall’Ariston Baudo non ha lanciato solo cantanti e vallette che poi sono diventati popolarissimi ma si è trovato a gestire situazioni gravi spiacevoli come il tentativo di Cavallo Pazzo di lanciarsi dalla balconata dell’Ariston, e Baudo che lo convince a desistere nel 1992 o la delegazione degli operai dell’Italsider di Genova chiamati sul palco a parlare della propria protesta nel 1984. Negli ultimi anni invece la cosa più difficile che ha dovuto gestire sono state le limonate di Luciana Littizzetto e Fiorello che gli acchiappava “i gioielli di famiglia”.

4. La Rai

La Rai è l’azienda che Pippo più ha amato ma essendo abituato a dire sempre ciò che pensa ha sbattuto per ban due volte la porta andando a lavorare allora Fininvest ora Mediaset. Tra gli anni 80 e 90 sono stati diversi i passaggi tra le due parrocchie per il conduttore più desiderato del panorama televisivo

5. Donne

Molte le donne che negli anni hanno accompagnato Pippo Baudo da cui ha avuto due figli Alessandro e Tiziana. Nel 1986 si sposa, in seconde nozze, con Katia Ricciarelli da cui divorzierà nel 2007.

6. La politica

Nella prima repubblica dichiaratamente democristiano poi ha sempre sostenuto, apertamente, il centro sinistra. Nel 2015 a Ballarò si scontra pesantemente con Matteo Salvini sui temi di immigrazione e sicurezza.

7. La Sicilia e la Mafia

Pippo Baudo è un siciliano fino al midollo è sempre stato innamorato e ha difeso la sua terra denunciando e andando contro la Mafia soprattutto durante la commemorazione del giudici Chimici ucciso da Cosa Nostra. Pippo Baudo è stato protagonista di un attentato dinamitardo alla sua casa di Santa Tecla

8. Gli Eredi: Carlo Conti o Paolo Bonolis ?

Da qualche anno si cerca di capire chi potrebbe essere l’erede televisivo di Pippo Baudo ma ormai sembra chiaro che Carlo Conti è diventato Pippo 2.0 essendosi imposto come conduttore di punta della prima rete di stato.