Oggi, martedì 14 giugno, Gianna Nannini spegne 60 candeline e festeggia 40 anni di carriera tondi tondi. Tanti ne sono passati dal suo primo album da solista, “Gianna Nannini”, uscito nel 1976 su etichetta Ricordi. 60 anni di grandi successi, artistici e personali (basti pensare alla recente maternità e al merito di esser stata la prima artista italiana inserita con successo nel panorama del rock europeo). 60 anni vissuti sempre al massimo, spesso fuori dagli schemi, a iniziare dal rifiuto di lavorare nell’azienda di famiglia per frequentare il conservatorio e dedicarsi anima e corpo alla musica. 60 anni che l’hanno portata, sempre carica di grinta ed entusiasmo, ad essere considerata uno dei più noti personaggi della musica italiana, con pezzi indimenticabili quali “Bello e impossibile”, “I maschi”, “Meravigliosa Creatura”, “Un’estate italiana” e “Sei nell’anima”.

Nella sua lunga carriera Gianna Nannini può inoltre vantare la partecipazione, nel ruolo di Titania, al film “Sogno di una notte di mezza estate”, di Gabriele Salvatores (per cui scrive anche la colonna sonora) e a un’edizione dell’Opera da Tre Soldi (di Bertold Brecht e Kurt Weill) con Sting e Jack Bruce. E ancora la creazione di “Pia come la canto io”, opera rock ispirata a Pia de Tolomei; la scrittura del pezzo “Colpo di fulmine”, interpretato da Giò di Tonno e Lola Ponce, nonché vincitore del Festival di San Remo 2008. Nello stesso anno la Nannini apre i concerti dei Bon Jovi in Germania, durante il Lost Highway Tour, mentre nel 2009 partecipa, con tantissime star italiane, alla realizzazione di “Domani” , canzone il cui ricavato è stato devoluto per la ricostruzione dopo il terremoto in Abruzzo. Non meno importanti sono infine le numerose collaborazioni che hanno visto Gianna Nannini lavorare fianco a fianco con Andrea Bocelli, Francesco De Gregori, Dave Stewart, Edoardo Bennato, Piero Pelù, Roberto Vecchioni e Tiziano Ferro, solo per citarne alcune.

E’ il 26 novembre 2010 quando (ultracinquantenne) dà alla luce la figlia Penelope, ma la fatiche della maternità non intaccano la grinta che da sempre la contraddistingue: a gennaio 2011 esce “Io e te”, album sostenuto dall’Io e te Tour, con 24 tappe italiane 14 europee. A gennaio 2013 esce quindi l’album di inediti dal titolo “Inno”, seguito nel dicembre 2014 da “Hitalia”, in cui Gianna Nannini reinterpreta 17 hit che hanno contribuito a fare la storia della musica italiana del Novecento. L’ultima fatica della rocker senese è Hitstory, raccolta composta da ben 3 cd e accompagnata da 4 brani inediti, uscito appena 11 mesi dopo Hitalia e sostenuto dall’Hitstory Tour 2016, con 21 date nei teatri più prestigiosi d’Italia. La tranche estiva del tour partirà a luglio, con tante date già annunciate in giro per l’Italia.