Commozione inaspettata per Bruno Vespa. In occasione della festa della mamma il conduttore di “Porta a Porta”, ospite a “Domenica In“, si è lasciato andare alle lacrime ricordando la mamma Irma, scomparsa più di dieci anni fa. I figli del giornalista hanno ricordato il rapporto fortissimo che legava i due, parlandone in un rvm lanciato durante la trasmissione:

“Era legatissimo alla nonna, quando venne a mancare disse ‘senza nonna Irma non sarei mai riuscito ad arrivare dove sono arrivato’. Si sentivano tutti i giorni. Poche volte ha pianto in vita sua, l’unica volta che si è lasciato andare è il pomeriggio del 31 dicembre del 2003, quando se ne è andata”.

Vespa, commosso per il ricordo così intenso conservato dai figli nei confronti  della nonna ormai scomparsa da anni, ha così ammesso tra le lacrime di essere stato sempre particolarmente legato alla madre, suo unico punto di riferimento nell’arco di tutta la vita e fonte di insegnamenti inestimabili:

“Mia moglie dice che mia mamma ha contato anche troppo, che io sono un mammone. Lei è stata determinante come stile di vita. Mia madre era maestra, la mia formazione, le mie scuole… Il contributo suo è stato notevole. Mia madre mi ha sempre detto di essere me stesso, sulla scia di quello che mi ha detto mia nonna. ‘Frequenta solo persone migliori di me‘. Io non conosco l’invidia, sono stato sempre con persone più brave. Non sono mai stato il primo della classe, quindi me ne sono giovato”.