L’attore americano Bruce Willis è stato costretto ad abbandonare il set del nuovo film di Woody Allen. La scelta di rinunciare a partecipare al nuovo lavoro del geniale regista newyorkese sembra essere stata dettata semplicemente dal sopraggiungere di un altro impegno lavorativo: Bruce Willis, che era stato uno dei primi ad accettare di far parte del lavoro corale di Allen, ha dovuto lasciare il set per prendere parte a Misery, che andrà in scena a Broadway.

Orfano di Bruce Willis, Woody Allen potrà comunque contare su una nutrita schiera di attori per il suo film ancora privo di titolo. Fra gli attori presenti nel cast: Kristen Stewart, Blake Lively, Parker Posey, Paul Schneider, Anna Camp, Jesse Eiserberg e Corey Stoll.

A questo punto, però, si apre anche la caccia al sostituto: Woody Allen potrebbe cercare un altro attore che possa recitare nel ruolo inizialmente assegnato a Bruce Willis. Quest’ultimo, invece, come già annunciato, reciterà a teatro: il suo ruolo in Misery è noto per essere stato magistralmente interpretato al cinema da James Caan in Misery non deve morire, assieme a Kathy Bates. Bruce Willis reciterà sul palco assieme a Laurie Metcalf.

Nel film Misery non deve morire (tratto da un romanzo di Stephen King), lo scrittore Paul Sheldon ha un incidente stradale e viene soccorso dall’infermiera Annie Wilkies, fan ossessionata dall’eroina dei romanzi di Sheldon Misery. Annie farà di tutto per convincere lo scrittore a non far morire la sua eroina, arrivando a minacciarlo anche fisicamente.