Attualmente impegnato negli Stati Uniti con il suo “The river tour”, Bruce Springsteen potrebbe presto approdare in Europa per la tranche estiva della tournée che ripropone i successi dell’ album The River, pubblicato nel 1980. Dalle arene americane, il Boss passerebbe dunque ad una serie di tappe all’ aperto, interessando i più prestigiosi stadi del vecchio continente. Ma le novità non finiscono qui: le ultime indiscrezioni vorrebbero infatti Springsteen interessato al Circo Massimo di Roma, location prescelta dall’ artista per inaugurare la serie di concerti europei. Il management americano avrebbe preso contatto nelle ultime ore con l’ organizzazione italiana, scoprendo tuttavia che per la data prescelta, il 14 maggio, il Circo Massimo è già prenotato! Proprio dal 15 al 17 maggio dovrebbe infatti tenersi la 17esima edizione della “Race for the cure”, manifestazione di ricerca medico-scientifica che dal 1999 offre una tre giorni interamente dedicata alla cura del tumore al seno. Non ci sarebbe dunque il tempo materiale per permettere al Boss di esibirsi la sera del 14 maggio, lasciando poi campo libero a tutti gli stand che il giorno seguente dovrebbero inaugurare la rassegna scientifica.

Come possibili alternative prendono quindi piede  l’ autodromo di Imola, dove la scorsa stagione accorsero in più di novantamila per gli AC/DC e il Campovolo di Reggio Emilia, tempio di Ligabue. Per ora non c’è nulla di ufficiale, ma la notizia sta tenendo con il fiato sospeso centinaia di migliaia di fan. Springsteen manca infatti dalla Capitale da quando, nel 2013, si esibì con la celebre “E street band” all’ Ippodromo delle Capannelle per il Postepay Rock in Roma. L’evento che si preannuncia si arricchisce tuttavia di un’ ulteriore aura di eccezionalità, dato che, prima d’ ora, il celebre album “The river” era stato suonato per intero dal vivo una sola volta nella storia, nel 1999 al Medison Square Garden di New York.