La compianta Brittany Murphy, attrice statunitense morta nel 2009 a soli 32 anni in situazioni ancora poco chiare, torna nelle sale con Something Wicked film horror che aveva terminato di girare pochi mesi prima della sua scomparsa. Per motivi vari il montaggio si è concluso da poco e la pellicola arriverà nei cinema americani il 4 aprile. Ecco le prime scene del film.

L’intreccio del thriller si sviluppa intorno alle vicende di due fidanzati che, pur cercando di costruire una vita insieme, sembrano costantemente ostacolati da errori passati e segreti, scheletri nell’armadio che continuano a venir fuori inaspettatamente. Una trama misteriosa, dunque, che pare accordarsi perfettamente con i dubbi che ancora accompagnano la scomparsa di Brittany Murphy.

Inizilmente, infatti, la sua morte era stata spiegata con un attacco cardiaco. Dopo l’autopsia, però, è stato constatato che la donna era morta per una polmonite, una forte anemia ed una intossicazione da farmaci. Solo cinque mesi dopo anche suo marito, Simon Monjack, è scomparso per le stesse motivazioni cliniche, iniziano a circolare voci di un avvelenamento.