Fabrizio Bracconeri, dopo essere stato riabilitato su Twitter, è stato nuovamente sospeso: l’attore rivela di essere stato vittima di un troll. Uno studente di medicina si è divertito a creare un profilo fake, mentre quello vero era bloccato, incarnando i panni e le idee dell’attore. Ora, Fabrizio Bracconeri che è stato censurato da Twitter chiede la censura per il suo omologo falso.

Fabrizio Bracconeri, dopo essere stato riabilitato su Twitter, ha deciso di scagliarsi nuovamente contro la Kyenge: per lui nuova censura nei social del cinguettio. Fabrizio Bracconeri, volto storico di Forum, nei social manifesta le sue idee con un vis polemica non indifferente e commenti a sfondo razzista.

Qualche giorno fa Bracconeri aveva insultato l’ex ministro Cecile Kyenge che su Facebook ha commentato la notizia dicendo: “Mi è stato detto che un signore che non conosco ha riottenuto oggi una certa visibilità in modo poco originale: insultandomi. #UnAbbracciodiPace”

L’attore ex protagonista de I  ragazzi della 3C dopo aver ricevuto la prima censura da parte di Twitter per i messaggi non conformi alle regole della community è stato riabilitato ma il nuovo ingresso nella piattaforma non è stato dei migliori scrivendo “Sono tornato merde” e “Probabilmente Twitter è gestito da un musulmano” ha ricevuto il secondo ban.

Bracconeri contro Kyenge: ecco i nuovi tweet