In attesa dei nuovi episodi in onda in febbraio, Rai1 ripropone, da domenica 28 dicembre alle 21.15, la prima serie di ”Braccialetti rossi”, una fiction che tanto successo ha riscosso fra il pubblico più giovane. Già nel giorno di Santo Stefano il giovane pubblico di Rai 1 ha potuto vedere in replica #BraccialettiLive il racconto del primo concerto tenutosi il 31 maggio a Porto San Giorgio presso il Pala Savelli. Il programma ha narrato il viaggio del cast da Roma alle Marche, l’emozione dei fan, la grande attesa e l’incontro con i protagonisti di ‘Braccialetti rossi’, tra le serie Tv più amate dal pubblico di RaiUno, in particolare dai giovani.

Nella prima puntata (clicca qui per il video) facciamo la conoscenza dei protagonisti di questa avventura, ambientata in un ospedale, e in particolare in un reparto dove sono ricoverati a lunga degenza dei ragazzini ammalati. Voce narrante è quella di Rocco, un ragazzino di 11 anni che è in coma da 8 mesi. ‘Incontriamo’ Rocco quando nella sua camera arriva Davide, 14 anni, che si è sentito male mentre giocava a calcetto a scuola. Uno svenimento che però, ben presto, rivelerà qualcosa di più: un non meglio identificato problema cardiaco che lo costringerà a restare in ospedale più del previsto per esami approfonditi.

C’è poi Leo, 17 anni, ricoverato in ospedale da un anno per un tumore, a causa del quale gli hanno amputato una gamba. E un giorno, mentre è a lezione, incontra Cris, una bellissima ragazza ricoverata perché anoressica. Cris non passa inosservata e Leo, che è un fiume in piena di allegria e gioia di vivere – nonostante tutto – ci prova subito.
Anche per Leo arriva un nuovo compagno di stanza: si tratta di Valentino, che d’ora in poi sarà Vale – e anche lui ha un tumore alla tibia per cui dovrà subire l’amputazione della gamba, proprio come Leo. Anche Vale conosce Cris e se ne innamora all’istante.
Infine c’è Toni, 14 anni, arrivato in ospedale dopo un incidente in moto ‘presa in prestito’ dall’officina del nonno, con il quale vive e con il quale lavora, anche se non dovrebbe. Un ragazzino simpaticissimo, che mette allegria solo ad ascoltarlo. Accanto a loro, gli adulti: le mamme e i papà, i parenti, i dottori. C’è Piera, la mamma di Rocco, che si sente in colpa perché ha spinto suo figlio, ad andare a giocare con dei ragazzini in piscina: per vincere una prova di coraggio Rocco ha cercato di lancarsi dal trampolino più alto, perdendo i sensi e finendo in acqua. Da quel giorno è in coma.

C’è poi Nora, la mamma di Vale, che sta accanto al figlio in ogni momento, prima e dopo l’intervento di amputazione. E litiga col marito, sempre troppo preso dal lavoro per stare accanto alla sua famiglia.

Il padre di Davide è anche lui troppo impegnato per stare con il figlio, ma a prendersi cura di lui c’è la sua compagna Lilia, visto che la mamma non c’è più da anni.  Nel personale dell’ospedale, spiccano la dottoressa Lisandri, il dottor Carlo e l’infermiere Ulisse, sempre pronto a dare sostegno ai ragazzi.

Quanto alla storia, Vale supera l’intervento e riesce ad accettarsi in tempi brevi anche senza una gamba, grazie soprattutto al supporto di Leo e Cris. Quest’ultima intanto è indecisa tra i due ragazzi appena conosciuti, entrambi interessati a lei. E a Leo viene l’idea di fondare un gruppo in ospedale, uno di quei gruppi dove ci devono essere almeno sei ‘elementi’ fondamentali: il leader, il vice-leader, la ragazza, il furbo, l’imprescindibile e il bello.

Leo ovviamente è il leader, Vale diventa subito il suo vice, Cris la ragazza e secondo Vale l’imprescindibile è proprio Rocco, da cui tutti ogni tanto vanno a parlare. Per ora sono loro 4, i ragazzi dai ‘Braccialetti rossi’ (bracciali avuti per ogni intervento chirurgico da Leo). Ma presto arriveranno certamente anche gli altri due…

Sì lo ammetto anch’io sono un fan di questa serie che è un tripudio di valori positivi ed energia, qui tutte le anticipazioni sulla seconda serie.

Photocredit: Rai 1 – Braccialetti Rossi