Nessun colpo di scena. Tutto va secondo i piani. L’uscita de l’Era Glaciale 4, film distribuito in ottocentotrentasei copie come se fosse un cinepanettone, lascia gli avversari al tappeto e spopola al box – office.

Dopo la prima settimana l’incasso parziale è di ben 5,6 milioni di euro. Una cifra considerevole per un debutto italiano. In media per sala L’Era Glaciale 4 ha sfiorato i 6.700 euro. Le Avventure di Diego, Sid, Manny, divertentissima famiglia di animali venuti dalla preistoria impegnata con la Deriva dei continenti è dunque entrata da subito nel cuore della gente.

L’Era Glaciale 4 scalza dal trono il film sul mondo degli spogliarelli maschili diretto da Steven Soderbergh, quel Magic Mike che negli Usa ha sbancato al botteghino. Terza posizione per l’horror Resident Evil – Retribution, che guadagna al debutto 1,1 milioni di euro nei tre giorni del fine settimana.

E Reality? Matteo Garrone non sfigura tra i colossi americani. Distribuito in 367 copie, il film post-Gomorra del regista incassa 655.151 euro. Difficile competere con l’

Era Glaciale. Lo sa bene anche a Ribelle -The Brave, che scivola dalla terza alla quinta posizione (con un incasso totale che in quattro settimane di programmazione ha superato i 6,7 milioni di euro, poco più di quanto L’Era Glaciale 4 ha incassato in tre giorni). Male anche Prometheus, che una settimana fa era al sul secondo gradino del podio, mentre ora è sesto (4,7 milioni l’incasso di tre settimane).