Boris, una delle serie italiane più amate di sempre, probabilmente tornerà con una nuova stagione: Francesco Pannofino racconta l’entusiasmo di rifarlo. Dopo 10 anni dalla messa in onda della prima puntata di Boris, la serie tv italiana prodotta da Sky che ha stravolto il modo italiano di scrivere li prodotti seriali raccontandone il dietro le quinte, potrebbe tornare con un sequel del progetto di Luca Manzi.

A confermare il ritorno è l’attore e doppiatore Francesco Pannofino che nella serie interpreta il regista de Gli occhi del cuore 2, lo spietato Renè Ferretti. Pannofino ha partecipato al festival di innovazione e tecnologia Campus Party di Torino dove ha parlato di Doppiaggio e Tecnologie ma soprattutto ha confermato il sequel dicendo “Boris probabilmente avrà un prosieguo”.
Quel “probabilmente” potrebbe riguardare il reperimento dei finanziamenti per la produzione di una nuova stagione della serie o di un secondo film.

La notizia conta già l’entusiasmo del pubblico e di gran parte del cast artistico certo a partire da Pietro Sermonti allo stesso Pannofino. L’interprete di Renè Ferretti, infatti, afferma: “Amo tantissimo Boris, anche perché ho avuto la fortuna di avere un personaggio come Ferretti, che è un incontro felice e irripetibile nella vita di un attore. Sembrava scritto su di me, anche se non è scritto su di me“.

La voglia di un sequel è nata, racconta Pannofino, dopo un evento organizzato dai fan in occasione dei 10 anni della serie, la proiezione con alcuni attori del cast come ospiti: “È stato un bagno di folla incredibile, mi hanno raccontato. E quello ha solleticato l’idea di rifarlo. Quindi probabilmente ci sarà un prosieguo. Io lo spero più di voi.”