Per anni la coppia Boldi e De Sica è stata regina indiscussa dei cinepanettoni natalizi che hanno portato al cinema milioni di italiani. Un bel sodalizio il loro, un’amicizia che sembrava solida e indissolubile. Poi la “separazione”, la scelta di lavorare in produzioni diverse e la non troppo celata ammissione che qualcosa, tra di loro, non andava più.

In realtà i motivi reali della rottura tra Boldi e De Sica non sembra essere mai stata rivelata dai diretti interessati. D’altra parte, però, se finiscono i grandi amori possono anche terminare le amicizie e i sodalizi artistici, senza che questo significhi che la rottura possa poi durare per sempre. Riusciremo mai a vedere ancora insieme, in un film o in televisione, Boldi e De Sica? Chissà.

Nel frattempo però, Massimo Boldi avrebbe affermato, nel corso della trasmissione radiofonica La Zanzara, che tra i motivi che lo avrebbero spinto ad interrompere i rapporti con Christian De Sica, vi sarebbe anche una ragione economica. “Christian mi deve trecentomila euro ma se ci mettete una buona parola ci passo sopra”, queste le parole riferite al conduttore Giuseppe Cruciani. Una battuta? La verità? Anche in questo caso chissà.

Sta di fatto, però, che Christian De Sica ha replicato all’affermazione. Intervistato dal Tg Zero di Radio Capital, l’attore ha dichiarato: “Gli devo trecentomila euro? L’età avanza… Secondo me si sbaglia. Quando se n’è andato mi ha messo nei guai, dopo grazie a Dio mi è andata bene“. E sull’eventuale possibilità di poter tornare a lavorare insieme ammette senza mezzi termini: “Sarebbe una minestra riscaldata. Rimettersi insieme sarebbe come quando Bud Spencer tornò con Terence Hill per Botti di Natale e andò male. L’unica cosa che potremmo fare sarebbe I Ragazzi Irresistibili“.