Mancano ormai pochi giorni  all’uscita di “Hide”, il nuovo album di Bloody Beetroots, incarnazione di Sir Bob Cornelius Rifo, il pioniere che ha reinventato il panorama della musica elettronica.

Con “The Church Of Noise” ha anche creato una community online dove si coniugano “dance music e ribellione”. Il produttore, che di italiano mantiene solo il luogo di nascita, visto che da anni vive a Los Angeles, ha fatto breccia nel cuore del mercato internazionale, mescolando la dance col genere punk.

Reduce dalla produzione “one-man studio” al tour mondiale con uno show completamente live insieme alla “Bloody Beetroots Death Crew 77″ e ai suoi DJ show come “The Bloody Beetroots DJ Set”, Sir Bob Cornelius Rifo rimarca il suo talento con quest’ultimo disco-progetto, “Hide”, arricchito da figure distanti tra loro, artisti di prima grandezza, come il già citato McCartney, Tommy Lee (ex Motley Crue) e Peter Frampton.

Hide è ufficialmente sui servizi streaming e nei negozi dal 17 settembre 2013, un album che racconta la musica in un’epoca sempre meno attenta alla vera essenza di questa forma d’arte. Sir Bob e un’orchestra di 25 elementi, questo si che è show. L’11 novembre sarà l’unica data italiana all’Alcatraz di Milano, del The Bloody Beetroots tour.

Ecco alcuni video: