Da pochi istanti la Warner Bros ha pubblicato la versione in lingua inglese dell’attesissimo Blade Runner 2049, il sequel ufficiale del cult del 1982 firmato da Ridley Scott.

Blade Runner è di sicuro una delle opere più influenti nella fantascienza e non solo a livello di immaginario e le aspettative su questo seguito affidato al regista canadese Denis Villeneuve (Arrival, Sicario, Prisoners) sono ovviamente altissime.

Come si ricorderà i due personaggi principali del film sono interpretati da Ryan Gosling, nei panni di un detective ancora senza nome, e dal coriaceo Harrison Ford, che dopo Indiana Jones e Han Solo riprende un’altra parte storica, quella di Rick Deckard, il protagonista del precedente episodio.

Sul set di Blade Runner 2049, che sarà ambientato tre decenni dopo il film originale, c’è stato anche spazio per un incidente fortuito nel quale Ford ha assestato un colpo in pieno viso a Gosling: i due hanno poi seppellito il tutto bevendo un bicchierino di scotch.

Il resto del cast confermato è composto da una serie di star di Hollywood quali Jared Leto (Suicide Squad, Dallas Buyers Club), Robin Wright (The Congress, House of Cards), Dave Bautista (Guardiani della Galassia), Barked Abdi, Mackanzie Davis (Halt and Catch Fire) e Ana de Armas (Knock Knock).

A firmare la sceneggiatura sia Hampton Fancher, che scrisse l’originale liberamente basato su un romanzo di Philip K. Dick, e Michael Green (autore dei prossimi Logan e Alien: Covenant). A fotografare il tutto un maestro come Roger Deakins.

La sinossi finora svelata di Blade Runner 2049, in uscita il 6 ottobre 2017 negli Stati Uniti, è la seguente: a 30 anni dagli eventi del primo film, un ufficiale di polizia di Los Angeles, K, scopre un segreto nascosto che ha il potenziale di far piombare nel caos ciò che è rimasto della civiltà. La sua scoperta lo porterà alla ricerca di Rick Deckard, il precedente cacciatore di androidi sparito dalla circolazione da tempo.