“Eravamo quattro amici al bar..” è l’incipit della storica canzone di Gino Paoli il cui jingle ci accompagna  nell’attesa dell’imminente uscita nelle sale italiane del film Bar dello Sport, tratto dall’omonima raccolta di racconti dell’ancor più celebre Stefano Benni, per la regia di Massimo Martelli, distribuito dalla 01 e che annovera nel suo cast Claudio Bisio e Giuseppe Battiston, attori amatissimi dal pubblico di sala come da quello televisivo.

Perché fare quattro chiacchere, seduti al bancone di un bar di provincia, fa parte della vita scanzonata passata e presente di tutti gli italiani.

Il regista Massimo Martelli e il produttore Giannandrea Pecorelli, hanno voluto aderire pienamente a quello che è lo spirito dei racconti di Benni che considerano una bibbia del divertimento, e il cui successo è stato infatti comprovato da ventinove ristampe in trentacinque anni.

Girato a Sant’Agata Bolognese, la pellicola è quasi interamente ambientata tra le pareti del bar dello sport gestito da Onassis, personaggio interpretato da Giuseppe Battiston, all’interno del quale si svolgerà la storia della sua clientela fissa, tra cui ricordiamo i personaggi di Angela Finocchiaro e Lunetta Savino sempre impegnate in argomenti sulle altrui sventure mentre bevono ritualmente il loro tè, e l’ancor più macchiettistico personaggio del “tennico” interpretato da Claudio Bisio, la cui parlantina incontrerà certamente un’esplosione di risate.