E’ uscita anche questo anno la classifica stilata da Forbes dei Paperoni d’America.

Fra i primi posti compaiono personaggi che sono strettamente legati al mondo dell’IT e sicuramente la notizia non stupisce se si pensa ai colossi con i quali ci confrontiamo ogni giorno.

La rivista specializzata Forbes, stila ogni anno la classifica degli uomini più ricchi d’oltreoceano.

Dopo qualche anno in cui era stato scavalcato da altri noti “avversari” Bill Gates, il fondatore di Microsoft, è di nuovo al primo posto.

Abituato a dire il vero a stare sempre in cima alla graduatoria (questa è la diciottesima volta), quest’anno  svetta grazie al suo patrimonio stimato intorno ai 59 miliardi di dollari.

Al secondo posto, subito dietro a Gates, c’è il messicano Carlos Slim,il magnate delle telecomunicazioni sudamericane.

Al terzo posto troviamo Larry Ellison di Oracle con un patrimonio di 33 miliardi.

Scorrendo i nomi spiccano quelli legati alla tecnologia e al web: al tredicesimo posto c’è Jeff Bezos, fondatore di Amazon con 19,1 miliardi.

Al 14esimo Mark Zuckerberg con 17,5 miliardi, che ha superato così i creatori di Google, Larry Page e Sergey Brin ora al quindicesimo posto con “appena” 16,7 miliardi.

Il papà di Facebook in un anno ha fatto un gran bel salto in avanti passando dalla trentaciquesima alla quindicesima posizione.

Solo, si fa per dire, 39esimo posto per Steve Jobs con 7 miliardi di dollari di patrimonio.