Nelle sale dal 4 aprile la versione cinematografica di “Biancaneve” diretta da Tarsem Singh, che vede protagoniste la bella Julia Roberts, in una particolare interpretazione della strega cattiva, e Lily Collins nella parte di Biancaneve.

La trama del film ricalca a grandi linee la storia di Biancaneve dei fratelli Grimm, ma attualizzata all’epoca contemporanea sia nei contenuti che nella realizzazione, ottenuta grazie ad un sapiente mix di azione, umorismo e computer grafica.

La Regina Julia Roberts è rimasta alla guida del regno dopo la morte del marito, che le ha lasciato in custodia anche la bellissima figlia Biancaneve, che vorrebbe eliminare per poter essere finalmente l’unica erede di tutto il regno. Allo scopo la Regina rinchiude la figliastra nella torre del palazzo, dalla quale però Biancaneve riesce a fuggire per rifugiarsi nel bosco, dove incontra i piccoli nani.

Una storia che conosciamo, ma c’è da rilevare la bella interpretazione di Julia Roberts, una strega cattiva e perfida che lascia intravedere quanto della sua perfidia sia dovuto ad una profonda insicurezza e alla paura del tempo che passa rubandole la bellezza.

Oltre alla Roberts e a Lily Collins, nel cast ci sono anche Sean Bean, il Re, e Nathan Lane, il maggiordomo, che rimane solo, dopo la fuga di Biancaneve, ad occuparsi della Regina e delle sue psicosi.