Bianca Balti quest’estate sta facendo discutere parecchio per gli scatti che posta su Facebook. Qualche giorno fa aveva fatto piuttosto clamore una sua foto in cui appariva dopo la gravidanza con qualche chilo in più rispetto al solito. Adesso a creare scalpore non è la sua linea, quanto quella di sua figlia.

La neo mamma Bianca Balti, che ha dato alla luce la sua secondogenita Mia da poche settimane, continua a documentare la sua estate in famiglia su Facebook. Sui social network capita però spesso di essere sottoposti alle critiche più feroci e spietate e la modella ne ha avuto la prova con il suo ultimo scatto.

Bianca Balti ha postato una fotografia in cui è insieme alla madre e alle due figlie; oltre alla piccola Mia, avuta con l’attuale compagno Matthew McRae, c’è anche la primogenita Matilde, avuta 8 anni fa dall’ex Christian Lucidi. La foto in cui appaiono davanti a una targa di Dolce & Gabbana è accompagnata dalla scritta: “Having fun with the girls in Rodeo Drive!!! ‪#‎dgfamily‬”, ovvero “Mi diverto con le ragazze a Rodeo Drive!!!”.

Having fun with the girls in Rodeo Drive!!! #dgfamily

Posted by Bianca Balti on Lunedì 6 luglio 2015

Fino a qui niente di strano, se non fosse che Matilde indossa un paio di scarpe con il tacco per lei troppo grandi e, secondo alcuni utenti su Facebook, apparirebbe troppo magra. Al punto che c’è pure chi ha accusato Bianca Balti di aver messo a dieta la figlia.

Un’ipotesi che alla modella è apparsa del tutto assurda e quindi, per una volta, ha voluto replicare alle infamanti accuse. Bianca Balti ha risposto alle critiche con parole molto dure, direttamente tra i commenti alla sua immagine, affermando: “Non intervengo mai, ma questa volta una parolina ce la devo mettere… Sottosviluppate rimarranno solo le persone che fanno certi commenti!! Ma come si fa anche a pensare che tenga la mia bambina (una bambina!!) a “dieta“!?!? Per fortuna lei non è grande abbastanza da farsi paranoie per come è il suo naturale aspetto. Le donne vengono in tutte le taglie e le bambine ne sono una prova!”.