In contemporanea all’uscita ufficiale della release Beyoncé Platinum Edition, la cantante ha deciso di distribuire tutti i contenuti del cofanetto ufficiale in rete: i brani sono presenti su Spotify, ma tutti i video sono apparsi anche sui suoi canali Vevo e YouTube.

Nella versione ampliata del visual album rilasciato quasi un anno fa (il quinto in studio), oltre a cd e dvd live, nuovi brani come il singolo 7/11 e l’inedito Ring Off, più 4 remix. Un regalo di Natale anticipato per  tutti i suoi fan, insomma, che non solo trovano il quinto album di Beyoncé in streaming, ma anche l’aggiunta di sei canzoni bonus, per un totale di ben venti canzoni: ‘Pretty Hurts’; ‘Haunted’; ‘Drunk in Love’ (feat. Jay-Z); ‘Blow’; ‘No Angel’; ‘Partition’; ‘Jealous’; ‘Rocke’; ‘Mine’ (feat. Drake); ‘XO’; ‘***Flawless’ (feat. Chimamanda Ngozi Adichie); ‘Superpower’ (feat. Frank Ocean); ‘Heaven’; ‘Blue’ (feat. Blue Ivy); più le nuove 7/11 (il cui video sta diventando virale su Youtube), ‘Ring Off’ e i quattro remix, ‘Flawless’ con Nicki Minaj, ‘Drunk in Love’ con Jay Z e Kanye West, ‘Blow’ con Pharrell Williams e ‘Standing on the Sun’ con Mr. Vegas.

Una scelta in controtendenza, che arriva in un momento in cui la musica in rete è oggetto di grandi scontri tra gli stessi artisti: anche durante la sua premiazione agli AMA 2014, Taylor Swift non ha infatti perso occasione di lanciare una stoccata alla società, ribadendo che la musica va pagata, perché “è preziosa e dovrebbe essere consumata attraverso gli album e gli album devono essere apprezzati come arte“. Evidentemente, Beyoncé non la pensa del tutto così, anzi, premia i suoi fan su Spotify regalandogli sei canzoni bonus.

(foto by InfoPhoto)